Ristrutturazione sottotetto ed Ecobonus: tutte le informazioni utili

Dachboden mit dem Lichtschein durch das Dachfenster

L’Ecobonus 2018 (ovvero il bonus previsto dalla Legge di stabilità 2018 per le opere di riqualificazione energetica) prevede che alcuni interventi di recupero di sottotetti possano usufruire delle detrazioni per la riqualificazione energetica.
Ovviamente la detrazione richiede la presenza di alcune condizioni, vediamo insieme quali. I due elementi fondamentali che fanno da discrimine per la concessione della detrazione fiscale sono:

  • L’abitabilità del sottotetto
  • La presenza o meno del riscaldamento, ovvero il fatto che il sottotetto sia riscaldato oppure non lo sia

 

Detrazioni per ristrutturazione di un sottotetto abitabile

Nel caso in cui si effettuino degli interventi su un sottotetto abitabile e riscaldato è possibile fruire delle detrazioni fiscali.
Ecco alcuni degli interventi per i quali è possibile accedere alle agevolazioni previste dall’Ecobonus 2018:

  • Trasformazione del sottotetto in mansarda
  • Riparazione, modificando la posizione preesistente
  • Sostituzione dei sanitari collocati nel sottotetto e le innovazioni che presentino caratteristiche differenti da quelle preesistenti
  • Creazione di un’unità immobiliare abitabile attraverso l’esecuzione di varie opere edilizie (purché già comprese nel volume)

 

Interventi su sottotetto non abitabile e non riscaldato

Se effettui degli interventi su un sottotetto non abitabile e non riscaldato purtroppo i lavori che prevedono l’isolamento delle falde di copertura del tetto non possono fruire delle detrazioni al 65%. Come anticipavamo all’inizio dell’articolo, infatti, questi interventi tendenzialmente non sono compresi nell’Ecobonus 2018, che prevede come requisiti di base l’abitabilità e la presenza di riscaldamento.

Può essere applicata però un’eccezione. Nel caso in cui il sottotetto non sia riscaldato ma abbia dimensioni estremamente ridotte (tanto ad esempio da poter essere considerato un’intercapedine che fa tutt’uno con la copertura e con il solaio che delimita l’eventuale area sottostante riscaldata) e il tecnico certifica che il sottotetto di fatto è un corpo unico con tetto e solaio (per cui viene valutata la trasmittanza complessiva tetto – sottotetto – solaio) allora può essere consentita la detrazione.

Ovviamente se si effettuano degli interventi di coibentazione sul solaio o sugli ambienti sottostanti questi ultimi sono coperti dalle agevolazioni. Queste non possono essere estese agli eventuali interventi di coibentazione del sottotetto nel caso in cui questo non sia abitabile e riscaldato.

 

Se vuoi intervenire su un sottotetto per trasformarlo in mansarda oppure per riqualificarlo dal punto di vista energetico e/o renderlo più confortevole e cerchi uno studio tecnico che ti segua e supporti, siamo a tua disposizione! Siamo un team estremamente preparato e gestiamo con competenza, serietà ed estrema professionalità ogni tipologia di pratica edilizia. Contattaci, rispondiamo rapidamente.