Quanto costa ristrutturare casa?

Ristrutturazione casa

Un’abitazione che ci rispecchi fino in fondo è il sogno di tutti ma, spesso, può sembrare una chimera. Eppure, non è così difficile trasformarla in realtà. Il primo passo? Informarti sul costo della ristrutturazione edilizia e capire cosa incide sul prezzo del progetto che hai in mente. In questo articolo cercheremo quindi di aiutarti a capire quanto costa (indicativamente!) ristrutturare una casa.

I costi di demolizione e ricostruzione

Desideri abbattere i muri per creare una struttura ariosa e aperta? In questo caso, considera che il prezzo medio della demolizione delle pareti si aggira intorno ai 25 – 30 euro al mq, mentre per un’eventuale ricostruzione dovrai calcolare 35 euro per il laterizio e 50 per il cartongesso. Per la tinteggiatura, invece, si parte da 6 euro al mq e per i rivestimenti verticali da circa 30, materiali esclusi.

La posa dei pavimenti

Difficile non innamorarsi delle nuove suggestive tipologie di piastrelle. Per un pavimento completo di battiscopa in un attualissimo gres porcellanato, dovrai preventivare almeno 20 euro al mq. Per il parquet, invece, te ne serviranno circa 40 ma, volendo, potrai posarlo sulla pavimentazione esistente, risparmiando così sui costi della demolizione.

Infissi

Porte e finestre non sono importanti solo dal punto di vista estetico ma, se scelte con attenzione, consentono di ridurre notevolmente i consumi aumentando il comfort dell’abitazione. I costi per installarli o sostituirli variano a seconda della composizione, per una buona porta a battente si parte dai 300 euro, mentre per le finestre è sempre bene affidarsi a professionisti del settore per un preventivo mirato, i fattori in tal caso sono molteplici. Tuttavia, ricorda che pure tale spesa rientra nelle svariate agevolazioni fiscali previste dai Bonus casa.

Impianto elettrico e idraulico

Nel costo della ristrutturazione edilizia dovrai inserire anche quello per i sistemi di luce, gas e acqua. In linea di massima, considera che per rifare e mettere a norma un impianto elettrico ti chiederanno circa 350€ per un nuovo quadro elettrico e intorno ai 40 – 45 euro a punto luce, mentre per l’impianto idraulico dovrai pagare dai 240 ai 260 euro a punto acqua.

Un bagno tutto nuovo

Se hai intenzione di rinnovare anche i sanitari, dovrai mettere in conto l’acquisto dei nuovi componenti. Per avere un’idea su elementi di media qualità, il costo di un set di sanitari sospesi, lavabo, piatto e box doccia si aggira attorno ai 2000 euro, cui bisogna aggiungerne circa 400 euro per la rubinetteria.

Considerazioni

Naturalmente, i costi di ristrutturazione abbozzati sono solo indicativi, perché il preventivo può variare in base a numerosi elementi, ad esempio la scelta dei materiali, la logistica, il posizionamento del cantiere. Da considerare però che parte della spesa può essere detratta grazie agli incentivi fiscali come il bonus ristrutturazioni, l’Ecobonus e il bonus verde.

Per approfittarne, affidati a chi se ne intende: lo studio tecnico APprojectS è lieto di supportarti nei lavori e di illustrarti come gestire il budget prefissato, contattaci!