Come progettare al meglio l’illuminazione della casa

Illuminazione casa

Con l’arrivo dell’autunno e l’accorciarsi delle giornate se l’illuminazione della tua casa non è stata progettata correttamente rischi di trovarti in ambienti cupi e poco luminosi.
Poiché uno dei servizi che svolgiamo per i nostri clienti è anche la progettazione dell’illuminazione, e più in generale gli aspetti di interior design, abbiamo pensato di darti alcuni consigli che potrai applicare sia nel caso in cui devi ristrutturare o arredare da zero la tua casa e sia nel caso in cui tu voglia apportare delle modifiche alla tua attuale illuminazione.

Illuminazione a più livelli

Per garantire di avere la luce giusta nel momento e nell’ambito giusto consigliamo di attuare un sistema di illuminazione a più livelli. Vi suggeriamo di evitare di puntare tutto su un’unica fonte luminosa all’interno di una stanza, perché potrebbe risultare troppo aggressiva e potente in alcuni periodi dell’anno e momenti della giornata ed essere invece troppo poco potente e illuminante in altri.
Pensate quindi a più fonti luminose poste a differenti livelli: faretti, lampade a soffitto, lampade da parete, lampade da tavolo, lampade da terra ecc. Combinando l’insieme di queste lampade troverete il giusto livello di illuminazione per ogni momento della giornata e periodo dell’anno.

Controllare l’intensità dell’illuminazione

Se non avete la possibilità di inserire più fonti luminose potete installare un dimmer che vi permetterà di regolare l’intensità della luce in base alle vostre esigenze. In questo modo riuscirete ad avere il tipo di illuminazione desiderata anche senza avere più fonti luminose.

Valutare le esigenze specifiche di ogni stanza

Ogni stanza ha un uso e quindi delle esigenze specifiche. Quando studiate l’illuminazione della vostra casa sforzatevi di pensare all’uso che fate di ogni stanza e ai momenti che vi trascorrete per scegliere la tipologia di illuminazione in modo corretto.

In linea teorica possiamo darvi qualche suggerimento (che va comunque adattato e valutato in base alla vostra realtà):

  • Cucina: questo è l’ambiente ideale in cui installare dei faretti, da posizionare strategicamente in punti in cui si svolgono le attività principali. Potete ad esempio collocarli sopra la zona dei fuochi e del lavandino, così che abbiate sempre un’ottime illuminazione quando lavorate. Un altro punto che sicuramente va illuminato è il tavolo. In questo caso consigliamo un lampadario a soffitto, per avere una luce meno “aggressiva” che faccia da sfondo ai vostri pasti in modo rilassato
  • Corridoi e disimpegni: poiché generalmente privi di finestre, i corridoi ed i disimpegni generalmente richiedono un tipo di illuminazione forte ed intensa. Per questo motivo sono sicuramente indicati anche in questo caso i faretti. Una buona scelta, soprattutto se in queste zone sono collocati degli armadi a scomparsa, sono i faretti direzionabili, che vi permettono di puntare il fascio luminoso sulla zona in cui si trova il mobile in cui dovete recuperare qualcosa.
  • Salotto: il salotto generalmente è dedicato al relax e alle serate trascorse con famiglia e amici. In questa stanza è quindi indicata un tipo di illuminazione calda, avvolgente e rilassante, niente di troppo freddo o potente. Questo è l’ambiente perfetto per impostare un’illuminazione multi livello: a soffitto uno o più lampadari (in base alla dimensione della stanza), una lampada a terra che permette di illuminare un punto specifico come può essere una poltrona o un tavolino ed eventualmente una lampada a tavolo posizionata ad esempio in un eventuale angolo studio.
  • Camera da letto: come per il salotto, tanto più per la camera da letto occorre un’illuminazione accogliente. Via libera quindi ai lampadari e alle luci soffuse. Valutate però bene l’esposizione della camera e la sua luminosità naturale. Se infatti la stanza da letto non è molto luminosa vi suggeriamo di pensare a un’ulteriore fonte luminosa che potete accendere ad esempio al mattino quando vi preparate e avete bisogno di una buona illuminazione, come una lampada da tavolo o da terra abbastanza potente.

Speriamo con questo articolo di avervi aiutati a decidere come organizzare o migliorare l’illuminazione della vostra casa. Se avete bisogno di supporto, anche per altri aspetti di interior design, siamo a vostra disposizione!