Comunicazione all’ENEA per ottenere le detrazioni fiscali

Comunicazione all'ENEA

Vi abbiamo spesso parlato delle detrazioni fiscali di cui si può usufruire per la ristrutturazione della casa e anche della loro proroga fino alla fine del 2021.
Ora vogliamo focalizzare la vostra attenzione sulla scadenza per la nuova comunicazione all’ENEA della documentazione per poter usufruire delle detrazioni fiscali IRPEF sul risparmio energetico.
I termini sono validi sia per le persone fisiche che per le società sulla propria abitazione, studio e impianto.
Come ogni anno, ENEA ha realizzato un sito web per le comunicazioni, suddiviso per anno.
Vediamo insieme come muoverci.

Come funziona

Le detrazioni fiscali IRPEF per gli interventi di riqualificazione energetica sono gestite dall’ENEA, attraverso l’Agenzia Nazionale per l’efficienza energetica.
La Legge di Bilancio 2018 integra e in parte modifica le condizioni d’accesso ai benefici fiscali, in relazione alle spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018.
La trasmissione dei dati sul sito deve essere effettuata entro e non oltre 90 giorni dalla data di ultimazione lavori o del collaudo. Per fine lavori, intendiamo la DIA di chiusura attività o la CILA e la SCIA.
In assenza di questa comunicazione, non sarà possibile indicare la detrazione nel 730 o ritrovarsela nel modulo precompilato come detrazione fiscale proposta.

Come effettuare la comunicazione

La documentazione deve essere trasmessa all’ENEA tramite l’apposito portale online Finanziaria.

La comunicazione dovrà essere corredata da:

  • Perizia asseverata e redatta da un tecnico abilitato, attestante i requisiti tecnici che consentono la detrazione fiscale;
  • Copia dell’attestato di qualificazione o certificazione energetica su modello del Decreto Edifici DM 19 2 2007_con_allegati.

In caso di ritardo, è prevista una sanzione fissa pari a 250,00 €, da effettuarsi entro e non oltre il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Per quali interventi è concessa la detrazione e in quale percentuale

Ecco un elenco dei lavori di ristrutturazione e interventi che danno diritto alle detrazioni:

  • Serramenti e infissi (50%)
  • Caldaie a biomassa (50%)
  • Schermature solari (50%)
  • Caldaie a condensazione classe A (dal 50% al 65%)
  • Collettori solari (65%)
  • Pompe di calore (65%)
  • Building automation (65%)
  • Sistemi ibridi (65%)
  • Micro cogeneratori (65%)
  • Parti comuni condominiali (dal 70% al 75%)
  • Coibentazione strutture (dal 65% al 75%)
  • Riqualificazione globale

Per qualsiasi necessità e per fare chiarezza non esitate a contattarci, siamo tecnici abilitati alla redazione di perizie asseverate e potremo supportarvi nella procedura di comunicazione dei dati.