Bonus Casa: i requisiti da rispettare quando si sostituiscono le finestre

Detrazioni serramenti

Ormai hai deciso: sostituirai gli infissi approfittando del Bonus Ristrutturazioni, anche perché quelli che hai intenzione di cambiare sono parte della tua abitazione e non riguardano né un immobile di nuova costruzione né un edificio non residenziale, per il quale, al massimo, potresti ricorrere all’Ecobonus.  Avere le idee chiare su quale agevolazione sfruttare non equivale però a conoscere le specifiche tecniche che permettono di accedere alle detrazioni per la sostituzione delle finestre. Cerchi informazioni in merito? Continua la lettura e troverai le risposte a tutti i tuoi interrogativi.

Le norme cui fare riferimento

A fugare ogni dubbio sulle caratteristiche da considerare in caso di sostituzione di infissi o serramenti ci ha pensato l’Enea che, nelle FAQ relative al Bonus casa, ha sottolineato che le specifiche tecniche cui attenersi sono quelle prescritte dal decreto “Requisiti Minimi” del 26/6/2015 o, in alternativa, dalla legge regionale sostitutiva. Come ribadito dalla stessa Agenzia nazionale per le nuove tecnologie l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, queste prerogative non sono le stesse previste dall’Ecobonus. Buona notizia? A quanto pare sì perché, stando all’Ente, aggiudicarsi le detrazioni per la sostituzione delle finestre col Bonus ristrutturazioni risulterebbe decisamente più facile!

Il disposto del decreto Requisiti minimi

Il decreto emanato il 26 giugno 2015 ed entrato in vigore il 1 ottobre dello stesso anno ha definito le metodologie di calcolo della performance termiche e i requisiti minimi di efficienza tuttora vigenti per i nuovi edifici e per quelli soggetti a ristrutturazione e riqualificazione energetica. Le regole cambiano in funzione della tipologia di intervento: se per le nuove costruzioni e le cosiddette ristrutturazioni importanti di primo livello valgono solo parametri tecnici riguardanti l’edificio nel suo complesso, per quelle di secondo livello e le opere di efficientamento bisogna rispettare determinati valori di trasmissione solare totale e di trasmittanza termica, variabile a seconda della zona climatica di riferimento, che diverranno più stringenti a partire dal 2021.

I requisiti per godere del bonus ristrutturazioni in caso di rinnovo infissi variano regione per regione

Se la normativa di riferimento generale è rappresentata dal decreto Requisiti minimi, non bisogna dimenticare il ruolo delle leggi regionali sostitutive, ribadito dalla stessa Enea. Alcune amministrazioni, infatti, tra cui quella lombarda, hanno deciso di puntare da subito su politiche di efficientamento all’avanguardia, anticipando l’entrata in vigore dei limiti previsti per il 2021.

Adesso che sai quali requisiti e norme rispettare, non ti resta che scegliere le finestre più adatte al tuo progetto di ristrutturazione. Hai bisogno di aiuto per la consultazione delle tabelle o per compilare la dichiarazione Enea preliminare all’ottenimento del Bonus Casa? Contattaci per sbrigare ogni pratica edilizia e ottenere le detrazioni che ti spettano alla velocità della luce!